Statuto

STATUTO dell’Associazione di Promozione Sociale e Culturale L’Occhio di Horus APS

Art. 1 – Costituzione, Sede e Durata

  1. E’ costituita l’Associazione di promozione sociale e culturale, senza finalità di lucro, denominata “L’Occhio di Horus APS”, in seguito per brevità semplicemente “Associazione”, con sede legale in Aprilia (Latina) e con durata illimitata.
  2. L’Associazione si configura quale Associazione di Promozione Sociale, ai sensi degli articoli 35 e seguenti. del Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117 (Codice del Terzo Settore), in seguito per brevità D.Lgs. n.117/2017, nonché dei principi generali dell’ordinamento giuridico, per il perseguimento senza scopo di lucro neppure indiretto di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale.
  3. L’Associazione adotta nella propria denominazione la qualifica e l’acronimo APS che ne costituisce peculiare segno distintivo ed a tale scopo viene inserito negli atti, nella corrispondenza e in ogni comunicazione e manifestazione esterna della medesima.
  4. L’Associazione è disciplinata dal presente Statuto e dagli eventuali regolamenti che, approvati secondo le norme statutarie, si rendessero necessari per meglio regolamentare specifici rapporti associativi o attività.
  5. L’Associazione, con deliberazione del Consiglio Direttivo, può trasferire la sede, senza necessità di modificare il presente Statuto se all’interno del medesimo Comune, nonché istituire e/o sopprimere sedi secondarie, filiali, succursali, agenzie e rappresentanze nel territorio nazionale e all’estero.

Art. 2 – Finalità e caratteri dell’Associazione

  1. L’Associazione, espressione della volontà di partecipazione, di solidarietà e di pluralismo dei propri associati, persegue obiettivi di solidarietà sociale, di promozione sociale, di promozione culturale e di tutela dei diritti civili, nei confronti dei propri associati, dei loro familiari, di terzi, di soggetti svantaggiati e delle persone che, loro malgrado, sono escluse, emarginate e discriminate, senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della loro libertà e dignità, attraverso l’esercizio in via esclusiva o principale di una o più delle attività di interesse generale con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, di cui al successivo articolo 3 (tre).
  2. L’Associazione opera nel territorio e nei luoghi di vita e di lavoro a tutela dell’integrità psicofisica della persona in una logica di prevenzione primaria dei danni alla salute, intesa come benessere psicofisico ed esistenziale della persona, e di prevenzione delle lesioni all’equilibrio dell’ecosistema e all’ambiente, inteso come contesto ecologico naturale, mentale e sociale dell’esplicazione e dello sviluppo della personalità umana.
  3. Gli scopi, i contenuti e la struttura dell’Associazione si conformano ai principi della Costituzione Italiana e si fondano sui principi dell’assenza di fini di lucro, della democraticità della struttura e della elettività delle cariche sociali e consentono l’effettiva partecipazione degli associati; concorrono a perseguire il bene comune, ad elevare i livelli di cittadinanza attiva, di coesione e protezione sociale, favorendo il rispetto, la partecipazione, l’inclusione e il pieno sviluppo della persona sul piano umano, sociale, civile, culturale e spirituale.

Art. 3 – Attività

  1. Per il perseguimento delle finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale l’Associazione svolge le seguenti attività di interesse generale di cui all’articolo 5 comma 1 del Decreto Legislativo n. 117 del 2017 (Codice del Terzo Settore) in favore di associati, loro familiari e terzi, senza finalità di lucro, avvalendosi in modo prevalente delle prestazioni dei volontari associati:

a) interventi e servizi sociali ai sensi dell’articolo 1, commi 1 e 2, della legge 8 novembre 2000, n. 328, e successive modificazioni, e interventi, servizi e prestazioni di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, e alla legge 22 giugno 2016, n. 112, e successive modificazioni;

b) interventi e prestazioni sanitarie;

c) prestazioni socio-sanitarie di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 14 febbraio 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 129 del 6 giugno 2001, e successive modificazioni;

d) educazione, istruzione e formazione professionale, ai sensi della legge 28 marzo 2003, n. 53, e successive modificazioni, nonché le attività culturali di interesse sociale con finalità educativa;

e) interventi e servizi finalizzati alla salvaguardia e al miglioramento delle condizioni dell’ambiente e all’utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali, con esclusione dell’attività, esercitata abitualmente, di raccolta e riciclaggio dei rifiuti urbani, speciali e pericolosi, nonché alla tutela degli animali e prevenzione del randagismo, ai sensi della legge 14 agosto 1991, n. 281;

i) organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale di cui al presente articolo;

k) organizzazione e gestione di attività turistiche di interesse sociale, culturale o religioso;

l) formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo, alla prevenzione del bullismo e al contrasto della povertà educativa;

t) organizzazione e gestione di attività sportive dilettantistiche;

w) promozione e tutela dei diritti umani, civili, sociali e politici, nonché dei diritti dei consumatori e degli utenti delle attività di interesse generale di cui al presente articolo, promozione delle pari opportunità e delle iniziative di aiuto reciproco, incluse le banche dei tempi di cui all’articolo 27 della legge 8 marzo 2000, n. 53, e i gruppi di acquisto solidale di cui all’articolo 1, comma 266, della legge 24 dicembre 2007, n. 244;

z) riqualificazione di beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla criminalità organizzata.

  • L’Associazione in particolare persegue tali attività di interesse generale mediante:
  • promozione, organizzazione e gestione di interventi, attività e servizi sociali, socio-sanitari e socio-educativi, anche in concordanza ed in via sussidiaria con gli enti istituzionali preposti, ed anche nei confronti di famiglie, di minori, di anziani e di soggetti che vivono in condizioni di disagio o emarginazione a causa della loro condizione fisica, psichica, sociale, economica o familiare;
  • promozione, organizzazione e gestione di servizi di consulenza, di orientamento e di supervisione; punti e/o sportelli informativi e di ascolto per i cittadini; servizi di consulenza socio-sanitaria e socio-psico-pedagogica per famiglie, giovani, donne, operatori sociali, insegnanti;
  • realizzazione di indagini conoscitive dei bisogni sociali, socio-sanitari e socio-educativi, elaborando e progettando le soluzioni più idonee e vantaggiose sotto il profilo economico e sociale a fronte delle problematiche individuate, in una logica di prevenzione primaria e di ecologia ambientale, sociale, fisica e mentale, superando la logica dell’emergenza e la logica della semplice riparazione, pur sempre necessaria, e promuovendo iniziative legislative di interesse sociale e culturale presso le assemblee elettive comunali, provinciali, regionali e nazionali;
  • promozione, organizzazione e gestione di conferenze, seminari, convegni e giornate di studio, congressi, tavole rotonde, dibattiti, inchieste, mostre a tema, gruppi di lavoro, lezioni tecniche e pratiche, laboratori, mirati alla conoscenza, all’approfondimento ed alla discussione sulle tematiche culturali, sociali, ambientali, politiche, economiche e produttive di interesse statutario;
  • promozione, organizzazione e gestione di iniziative e manifestazioni culturali ed artistiche in genere, quali concerti, mostre, spettacoli ed intrattenimenti musicali e teatrali, proiezioni cinematografiche, cineforum, festival, eventi multimediali, rassegne, esposizioni, fiere, concorsi e premiazioni, serate a tema, viaggi ed escursioni culturali, visite a musei e monumenti, itinerari a tema, con l’intento di far conoscere, valorizzare e promuovere tutto ciò che afferisce ai settori della cultura e dell’arte, nonché il patrimonio di interesse artistico, culturale, storico, monumentale, museale, ambientale, naturalistico del territorio, ivi comprese le arti, i mestieri e le tradizioni folkloristiche;
  • attività editoriali, curando la pubblicazione e la diffusione, in forma cartacea, elettronica e/o tramite siti web di propria creazione, di periodici, riviste, giornali, bollettini, opuscoli, manuali, dispense, libri, materiale audiovisivo, atti di convegni e di seminari, studi e ricerche, memorie storiche, materiale didattico, sugli argomenti d’interesse statutario, per favorire lo sviluppo della conoscenza e della cultura attraverso lo scambio di esperienze e di idee e per la divulgazione della propria attività e di quella dei propri soci;
  • promozione, organizzazione e gestione, con il fine di contribuire all’ampliamento delle conoscenze e delle competenze individuali dei soci e di terzi, in una logica di educazione permanente, di attività e percorsi formativi, di natura culturale, ambientale, sociale, economica, sportiva, turistica; corsi di aggiornamento teorico/pratici per lavoratori della cultura, insegnanti, educatori, operatori sociali, istruttori e tecnici sportivi, genitori; corsi di formazione e di aggiornamento professionale; corsi per la diffusione dell’interculturalità, per l’educazione alla legalità e per il sostegno alla genitorialità; corsi e concorsi di scrittura, musica, canto, moda, recitazione, danza, disegno, pittura, fotografia, animazione, arti e mestieri;
  • promozione, organizzazione e gestione di attività sportive dilettantistiche a carattere competitivo e non; ogni attività didattica per l’avvio, l’aggiornamento e il perfezionamento nelle discipline sportive, nonché la formazione e l’aggiornamento di tecnici ed istruttori; interventi per la promozione e la diffusione della pratica dello sport e delle discipline sportive, come elemento essenziale della formazione psico-fisica e morale dell’individuo; ogni tipo di evento sportivo, gare, competizioni, selezioni, concorsi, tornei, campionati, regate, giochi, anche da tavolo e/o a carte;
  • promozione, organizzazione e gestione di luoghi in cui favorire il ristoro, l’integrazione, l’inclusione e la socializzazione anche di soggetti svantaggiati: strutture e residenze sociali, sanitarie e socio-sanitarie; centri di accoglienza e di socializzazione semiresidenziali e residenziali; comunità terapeutiche, centri diurni e case famiglia; centri per il reinserimento sociale e lavorativo; centri e laboratori creativi di ogni genere, biblioteche, librerie, ludoteche, spazi ed impianti sportivi, spazi di socializzazione, di animazione culturale, di attività ricreative e del tempo libero, ivi compresa la promozione di forme di turismo ecologico e responsabile;
  • assistere, tutelare e rappresentare gli interessi morali, materiali e sociali dei cittadini e dei consumatori per l’affermazione e la promozione dei diritti costituzionalmente garantiti, nonché ogni qual volta tali diritti siano violati, nei confronti di tutte le pubbliche amministrazioni e di tutti gli enti privati interessati, con particolare riferimento alla tutela dell’integrità psicofisica della persona, alla prevenzione delle lesioni alla salute e all’ambiente, alla promozione della cultura;
  • tutelare legalmente, anche costituendosi parte civile nei procedimenti penali, l’affermazione dei propri scopi e delle proprie finalità di tutela della salute quale fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività, di tutela della cultura, di tutela dell’ambiente e di tutela di ogni altro diritto costituzionalmente garantito, scopi e finalità di vitale importanza per tutti i cittadini e che costituiscono l’identità stessa dell’Associazione.