Questo volume ci offre un’occasione di conoscenza e di consapevolezza pedagogica attraverso una attenta riflessione, che è anche una metariflessione: partendo dal lavoro di Maria Montessori si proietta sulle tematiche del presente, sulle minacce, reali o percepite, che alimentano ansie nei genitori e crisi professionali negli insegnanti.

I concetti da lei elaborati all’inizio del Novecento, che in Italia sono stati spesso considerati superati dalle mode di stili educativi ipercompetitivi, dalla mitologia del risultato e della performance, oggi stanno tornando in auge per la valenza filosofica che li contraddistingue e che ne fa uno strumento potente per la gestione del cambiamento che stiamo vivendo e per rispondere alle domande che questo solleva.

Come farà la scuola (tradizionale) a innestare i nuovissimi strumenti sulle solite vecchie modalità (bambini seduti in silenzio e adulti parlanti, interrogazioni a sorpresa)?

Come farà un sistema basato su chi è bravo e chi il perdente o l’incerto che facilmente finiscono nella categoria dei BES, isolati dai compagni e destinati a umilianti recuperi, a non continuare a produrre i bulli e le loro vittime silenziose?

Come farà la scuola a superare le criticità della didattica a distanza, che sono emerse durante il primo lockdown imposto dalla pandemia del Covid19?

Rosaria Ginese,  L’approccio educativo di Maria Montessori: il docente montessoriano fra teoria e pratica educativa, L’Occhio di Horus APS, 2022, ISBN 978-88-32202-25-0


Disponibile su Amazon: https://www.amazon.it/dp/8832202255


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.