Spesso siamo costretti a vivere un cambiamento inatteso, chiamati ad un viaggio non richiesto in una zona buia, spaventosa e inesplorata, e, come Persefone, contro la nostra volontà, siamo messi di fronte all’oscurità personale e collettiva.

Una situazione questa che si è verificata e che abbiamo sperimentato tutti in occasione del lockdown dei primi mesi del 2020 e che gli allievi del Centro Studi Acting hanno sublimato in dialoghi e monologhi, scritti con un linguaggio contemporaneo e vivo, raccolti in questa silloge.

I significati profondi del mito di Demetra e Persefone, che risuonano immediatamente dentro di noi con il loro portato ancestrale, pervadono i testi qui raccolti anche se non sempre è facile, o necessario, rintracciare i personaggi e gli intrecci del mito all’interno delle storie.

Storie che raccontano una relazione complessa con l’altro, la difficoltà di amare, di affrancarsi da una relazione, da una dipendenza, il desiderio e la paura di crescere e crearsi una vita autonoma, la paura del diverso, di chi ci porta nel buio della nostra coscienza: gli “Ade” che incontriamo sul nostro cammino.

Il teatro che racconta gli esseri umani agli esseri umani, portavoce delle storie di tutti, territorio dell’incontro indispensabile con sé e con l’altro, strumento di conoscenza e di libertà.

Centro Studi Acting, Per amore di Demetra e Persefone. Atti unici e monologhi, L’Occhio di Horus APS, 2021, ISBN 978-88-32202-20-5


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.