È una sera fredda di novembre nella nera città, Eiko, circondata dai palazzi alti e scuri, si sente affogare dentro una metropoli dove anche la musica per lei non è nient’altro che un rumore assordante. Il cielo è plumbeo fin dalla mattina e la notte le luci dei lampioni sono così accecanti da non lasciare spazio al bagliore delle stelle: Eiko sente di affondare in un abisso sempre più nero.

Qualcosa cambia però in quella sera d’autunno, quando, assunta in una sala da concerto per timbrare i biglietti, per la prima volta ha l’occasione di ascoltare una musica diversa, mai sentita prima. La carezza degli archi, lo scalpitio delle percussioni, la delicatezza dei fiati e la magia dell’arpa la immergono in una melodia proibita e lei, in bilico tra la notte e il giorno, si tuffa in nuove esperienze, corre tra foreste intricate, perde i suoi contorni.

È così che, camminando su un filo che rischia di spezzarsi a ogni passo, inizia il viaggio verso una verità nascosta, un mistero celato, imprigionato come le note in un pentagramma dimenticato.

“Una storia avvincente che ci coinvolge e ci affianca ad Eiko nella ricerca delle sue radici: siamo con lei nel mentre la storia si dipana, quando indaga le ragioni del proprio dolore di trovarsi in un mondo che non riconosce e che non l’accetta e quando attraversa un oceano che non è solo fisico ma solcato da profonde tempeste interiori. Un turbinio di emozioni e, su tutto, il potere evocativo della musica”.

L’autrice, Elisa Pilia, nata a Cagliari nel 1998, ha partecipato con Ladra di suoni alla Sezione Romanzo Breve del Concorso Nazionale “Anni Verdi”, organizzato dall’Associazione L’Occhio di Horus APS con il preciso intento di valorizzare la scrittura presso le giovani generazioni, e ha meritato la pubblicazione.

 Leggi l’intervista ad Elisa     oppure     Visualizza la presentazione


Elisa Pilia, Ladra di suoni, L’Occhio di Horus APS, 2021, ISBN 978-88-32202-24-3

Leggi l’anteprima gratuita

Puoi averlo acquistandolo su Amazon in versione cartacea o in versione e-book 

oppure puoi averlo versando un contributo di € 12,00 per sostenere le attività de L’Occhio di Horus APS : clicca sul tasto sottostante e lo riceverai a casa con plico raccomandato: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.